Signals365 Recensione

signal365 logo

Signals365.com è un sito che fornisce professionalmente dei segnali per opzioni binarie con un tasso di realizzo del 70%. Il sistema genera molti segnali al giorno, per la precisione una media di 120.

I segnali non vengono inviati durante i principali eventi economici della giornata, o durante i periodi festivi o di basso movimento dei prezzi, come Natale e Capodanno.

Partiamo subito con la nostra recensione che sarà veramente interessante:

Nuovi dati macro USA positivi, ma per la Fed non basterà…

analisi fondamentale

Nelle ultime ore sono stati pubblicati alcuni dati macro piuttosto positivi in ambito USA, in grado di sostenere le convinzioni dei falchi. Tuttavia, non sembrano essere così positivi e così rilevanti da poter convincere le colombe a migrare verso una immediata ripresa della strada di rialzo dei tassi di interesse di riferimento, ponendo pertanto le basi per un scontato nulla di fatto nella riunione FOMC di settembre.

RBNZ taglia tassi, ecco il nuovo scenario in formazione

trading opzioni binarie

Come era ampiamente atteso dagli analisti, la RBNZ ha tagliato i tassi da 2,25 per cento a 2,00 per cento. Una decisione che ha immediatamente spinto in rafforzamento il dollaro neozelandese, in grado di raggiungere un nuovo massimo dell’anno a 0,73 NZD/USD (salvo poi arretrare quasi subito dopo, ma solo parzialmente).

PIP365 Recensione – segnali per opzioni binarie

pip365 logo

Il servizio di segnali per opzioni binarie di PIP365, lo abbiamo scoperto da poco, durante una delle nostre ricerche periodiche che svolgiamo per testare i vari servizi e sotware per il trading.

A differenza di molti altri servizi, sul sito di PIP365 non si trovano molte descrizioni o indicazioni, ma solo alcune FAQ che ne spiegano il funzionamento, e poi il pulsante per la registrazione. Da quello che abbiamo capito e trovato in giro, si tratta di un servizio di segnali con possibilità di impostare un trading semi-automatico.

Inizio settimana con revisioni di stime per il Forex

Le opzioni binarie sono convenienti?

Dopo una settimana le cui attenzioni sono state catalizzate esclusivamente da quanto avveniva all’interno dei comitati delle principali banche centrali, le quali hanno – evidentemente – scelto di mantenere una posizione di stand by preferendo un rilancio delle proprie politiche a partire dal mese di settembre, è giunto il momento di concentrarci su un inizio di settimana che potrebbe creare qualche variazione nell’attuale constesto operativo, generando la consueta ondata di soddisfazioni o delusioni e, conseguenttemente, delle influenze positive o negative nelle principali valute oggetto di scambio.

FOMC verso mantenimento stato di “attesa” sulla valutazione dei rischi

segnali analisi fondamentale

Si avvicina l’appuntamento con il FOMC. E sebbene il Comitato della Federal Reserve non dovrebbe apportare grandi cambiamenti alla propria politica monetaria (in particolare, è ampiamente probabile che il livello dei tassi di interesse di riferimento possa essere lasciato invariato), è comunque scontato che a catalizzare l’attenzione degli analisti siano le dichiarazioni a margine della riunione del board, con particolare riferimento (anche) alla valutazione dei rischi. In tal senso, sono sempre di più gli osservatori che ritengono che anche in questa riunione il FOMC si asterrà ancora dal dare una valutazione esplicita, ma qualcosa potrebbe comunque variare.

Segnali macro ancora positivi dagli USA, ma non basta per alzare i tassi

Le opzioni binarie sono convenienti?

Dagli Stati Uniti continuano a giungere nuovi segnali positivi sull’andamento dell’economia nazionale. Dopo aver accolto con soddisfazione gli aggiornamenti dell’employment report, infatti, altri spunti di positività provengono dai settori produttivi, con il Beige Book che riporta la prosecuzione di una moderata ripresa, mentre la produzione industriale in giugno segna un marcato e solo parzialmente atteso rimbalzo. Positive anche le indicazioni sul fronte dei prezzi con PPI e CPI in accelerazione a giugno con riferimento alle voci core, al netto di Alimentari ed Energia.

Giappone, giornata di elezioni (e di previsioni sullo yen)

supporti resistenze

Oggi è giornata di elezioni politiche particolarmente attese, per il Giappone, visto e considerato che si tiene la tornata utile per poter rinnovare la Camera Alta. È tuttavia anche una giornata di attese per quanto concerne le nuove previsioni sulla crescita economica e, ulteriormente e in ambito finanziario, per comprendere come lo yen muoverà le sue mosse in ambito internazionale.

Il deprezzamento degli ultimi giorni è stato sicuramente accolto positivamente (la valuta sembra aver perso parzialmente il suo ruolo di safe haven in un contesto nel quale è stato – evidentemente – allentato il timore di un’eccessiva avversione al rischio), ma molto rimane da fare per poter arrivare al “desiderato” dell’istituto monetario locale, la Bank of Japan.

Analisi dati macro 5 luglio 2016

segnali di trading

Giornata non ricchissima di dati macroeconomici. Ad ogni modo, anche all’interno dell’area euro, potrebbero non mancare gli spunti utili per poter effettuare qualche valutazione su alcuni dei principali oggetti di approfondimento odierno.

Opzioni binarie, gestione passiva o aggressiva: da che parte state?

trading opzioni binarie

Quando si effettua del trading in opzioni binarie, ogni investitore è portato ad assumere un diverso atteggiamento nei confronti dell’oggetto delle proprie transazioni.

E sebbene sia difficile cercare di sintetizzare le migliaia di diverse declinazioni strategiche in propri filoni interpretativi, niente ci vieta di poter didatticamente separare i piani di gestione passiva, da quelli di gestione aggressiva.